22 Maggio 2018
La Nostra Storia
percorso: Home
La Storia dell´ Istituto
L’Istituto Comprensivo nasce nell’anno scolastico 1999/2000 riunendo insieme le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie dei Comuni di Crespina, Fauglia, Lorenzana, Orciano Pisano e Santa Luce (oggi Crespina e Lorenzana sono diventati un unico comune).
L’Istituto porta il nome di Giovanni Mariti: scrittore, letterato, uomo di cultura, viaggiatore e osservatore attento che nel 1700 ha visitato ed esplorato i nostri territori e ha riunito le sue osservazioni nell’”Odeporico -ossia itinerario – per le Colline Pisane” . Ci è sembrato significativo intitolare a lui la nostra scuola per la relazione con i nostri obiettivi : saper vedere, saper pensare, scrivere, approfondire, produrre cultura, uscire fuori dalla scuola… e per gli stimoli a conoscere meglio il nostro territorio, amarlo, partire dalle esperienze vissute nel proprio ambiente di vita per volare alto, mirare lontano…
Da subito è stato fondamentale condividere identità e valori tra i docenti dei vari segmenti, per creare una vera comunità, ma anche condividere obiettivi e strategie con gli amministratori locali affinché la nostra comunità si allargasse ai genitori, al territorio, alle associazioni, a tutti i portatori di interesse.
I primi sono stati anni di lavoro incessante, duro, ma svolto con passione da tutti gli attori e ancora oggi le nostre idee iniziali, seppur evolute alla luce degli sviluppi sia normativi che di crescita culturale generale costituiscono le architravi su cui si basa il nostro fare scuola.
Abbiamo sempre curato in parallelo sia l’aspetto comunicativo -relazionale che quello organizzativo, per costruire rapporti positivi e distribuire le varie responsabilità, a tutti i livelli: tra docenti, tra docenti e studenti, tra studenti, tra docenti e genitori. Centinaia sono state le attività, tante le pubblicazioni, innumerevoli le idee e le azioni innovative per produrre cultura, innalzare il livello generale, favorire la crescita.
Oggi i ragazzi iscritti ogni anno oscillano intorno ai 1100, i docenti sono circa 150, i custodi 23 e la segreteria è composta da 7 impiegati.
Pubblicazioni
Dimensione: 3,46 MB
Senza voti né pagelle, senza premi e tantomeno castighi, con il lavoro libero attuato individualmente o in piccoli gruppi, sulla base del “progetto” della classe, fissato sulla lavagna tutti insieme ogni mese.

…per me era naturale che ogni bambino per realizzare l’autogoverno potesse alzarsi e uscire per il bagno o per cambiare attività per andare all’aperto a fare una passeggiata o anche arrampicarsi sull’olivo. Ovviamente senza chiedere il permesso…bastava che uno si guardasse intorno e badasse non fossero usciti già altri….

….solo un’atmosfera di libertà e socialità costituisce la condizione di sviluppo e di maturazione e quindi di apprendimento…..
Idana Pescioli
"Una scuola pensata" Istituto Comprensivo "G. Mariti" Fauglia (PI)

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata